ISCRIZIONI CENTRO STUDI ALTO VASTESE

Categorie

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Le piante più velenose d’Italia. Escursione il 19 luglio a Castiglione M.M.

Passeggiata naturalistica del Centro Studi Alto Vastese per imparare a riconoscere alcune delle piante più velenose. Domenica 19 luglio a Castiglione Messer Marino

“Un veleno nelle mani di un savio è medicina,
una medicina nelle mani di uno stolto è veleno” 
(Giacomo G. Casanova)

atropa_belladonna_piante più velenoseDomenica 19 luglio alle ore 9:30 il Centro Studi Alto Vastese organizza a Castiglione Messer Marino (CH) un’escursione botanica alla scoperta di alcune delle piante più velenose della flora italiana.

Negli ultimi anni si sta diffondendo l’esigenza di entrare sempre più in contatto con la Natura e riscoprire le proprietà alimentari e medicinali delle piante spontanee. Numerose persone partecipano ad escursioni, passeggiate naturalistiche e si dedicano con passione alla raccolta delle erbe commestibili.

Il buon senso vuole, però, che ancor prima di conoscere le piante “buone” è necessario imparare a riconoscere almeno le piante più velenose, per evitare ogni spiacevole errore che, come per i funghi, può risultare fatale.

Le piante velenose, inoltre, sono interessanti ed assai utili in quanto da esse, da secoli, si estraggono i principi attivi per importanti farmaci salvavita. Diceva Casanova -a noi noto più come focoso amatore che come alchimista e filosofo- “un veleno nelle mani di un savio è medicina, una medicina nelle mani di uno stolto è veleno“.

Molti ignorano che molte delle piante più velenose e potenzialmente pericolose d’Italia vegetano nei boschi abruzzesi e molisani. Nel vastese troviamo specie tra le più tossiche in assoluto, quali: l‘aconito di Lamarck, la digitale bruna,  la belladonna, il tasso, l‘uva di volpe, il sigillo di Salomone, l’aquilegia. Alcune di queste specie sono piuttosto rare ed i partecipanti alla passeggiata naturalistica avranno la fortuna di poterle osservare nel loro ambiente naturale.

Queste specie vegetano nelle aree meglio conservate dell’Alto Vastese come, per esempio, il Bosco Selva Grande e il Sito di Interesse Comunitario “Abetina di Castiglione Messer Marino“, mete dell’escursione del 19 luglio.

L’escursione permetterà anche ai non esperti di avvicinarsi a questo interessante mondo.

PROGRAMMA ESCURSIONE ALLA SCOPERTA DELLA PIANTE PIU’ VELENOSE D’ITALIA. Domenica 19 luglio Castiglione Messer Marino

– ore 9:30 Raduno a Castiglione Messer Marino, vicino l’Altro Bar (di Sciartilli), in via Roma 9

– Spostamento in auto verso il Bosco di Selva Grande e inizio escursione

ore 13:00 – pranzo al sacco

ore 14:30 –  prosecuzione della giornata di studio (partecipazione facoltativa). Spostamento in località limitrofe tra Castiglione, Monteferrante e Montazzoli

ore 19:00 – Rientro

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI

Prenotazioni entro sabato 18 luglio ore 20:00

Telefonare al 340.0558357 (Ivan) o al 339.4630799 (Elena) 

oppure mandare una e-mail a: altovastese@gmail.com   contatto via web: www.altovastese.it  o Facebook altovastese.it

IMPORTANTE. La partecipazione all’evento è gratuita. Gradita l’iscrizione al Centro Studi Alto Vastese (costo tessera 10€) Difficoltà percorso: facile. Si consiglia abbigliamento adatto alle escursioni, scarpe da trekking o da ginnastica con suole non lisce, acqua. Pranzo al sacco a carico dei partecipanti. L’associazione declina ogni responsabilità in caso di infortunio. Minori solo se accompagnati.