ISCRIZIONI CENTRO STUDI ALTO VASTESE

Categorie

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Le Orchidee spontanee del vastese

Descrizione, habitat e distribuzione delle 29 specie di Orchidee spontanee presenti nel Vastese e nell Valle del Trigno

Nel comprensorio vastese, in particolare lungo la valle del Trigno, sono presenti numerose specie di Orchidee spontanee, tra cui alcune rare o poco diffuse nel resto della regione Abruzzo. Nel territorio vastese, dalla costa di Vasto e San Salvo sino ai Monti dei Frentani, abbiamo censito, sinora, almeno 29 specie di orchidee.

Le schede che seguono rappresentano un primo censimento, cui seguiranno aggiornamenti qualora venissero  individuate altre specie. 

Cliccate qui per visitare le splendide gallerie fotografiche delle orchidee fotografate nel corso delle escursioni curate dal Centro Studi Alto Vastese.

Orchidea piramidale (Anacamptis pyramidalis)

Descrizione: pianta alta 20-50 cm. Infiorescenza densa, dapprima conica, poi ovoidale. Fiori rosa, purpurei o sbiancati.

Fioritura: maggio-metà luglio.

Habitat: prati aridi o anche umidi, indifferente al substrato. Distribuzione: presente in tutta Italia. In Abruzzo: comune e diffusa dalla bassa collina fino a 1200 m. Nel vastese: molto comune soprattuto nelle aree più calde.

Cefalantera bianca (Cephalanthera damasonium)

Descrizione: pianta alta 20-50 cm. Foglie 3-5 ovato ellittiche, abbraccianti il fusto, le superiori di dimensioni via via ridotte. Fiori bianchi, bianco giallastri, eretti.

Fioritura: metà aprile-metà luglio.

Habitat: boschi di latifoglie.

Distribuzione: Euri-Mediterranea, presente in tutta Italia. In Abruzzo: diffusa da 0 a 1700 m circa. Nel vastese: poco comune.

Cefalantera maggiore (Cephalanthera longifolia)

Descrizione: pianta alta 20-50 cm. Foglie lineari lanceolate, alterne, disposte si due file.

Fiori: bianchi con sepali e  petali conniventi.

Fioritura: maggio-metà luglio.

Habitat: luoghi ombrosi.

Distribuzione: Eurasiatica, presente in tutta Italia. In Abruzzo: diffusa da 500 a 1700 m circa. Nel vastese: relativamente comune.

Cefalantera rossa (Cephalanthera rubra)

Cefalantera rossa_Cephalanthera rubra

Orchidea palmata, Giglio sambucino (Dactylorhiza sambucina)

Descrizione: pianta alta 10-30 cm. Foglie inferiori allungate obovate, le superiori più strette e lanceolate. Fiori da giallo a rosso porporino con macchie e strie porporine alla base del labello.

Fioritura: maggio-metà luglio.

Habitat: pascoli della zona montana, radure.

Distribuzione: Europeo-caucasica, diffusa in tutta Italia ad eccezione della Sardegna.

In Abruzzo: comune e diffusa da 1000 a 2200 m. Nel vastese: comune nei luoghi più elevati (Castglione Messer Marino, Montazzoli, Roccaspinalveti)

Concordia (Dactylorhiza maculata)

Descrizione: pianta alta 30-100 cm. Foglie da ovato-lanceolate a lanceolate. Fiori con sepali e petali obovati, conniventi, bianco-verdastri con sfumature porporine.

Fioritura: metà maggio-inizi di luglio.

Habitat: boschi radi, radure, prati umidi.

Distribuzione: Paleotemperata, presente in tutta Italia. In Abruzzo: comune e diffusa da 100 a 2000 m. Nel vastese: relativamente comune soprattutto tra Torrebruna, Schiavi d’Abruzzo, Castiglione M.M.. Nel territorio la specie è presente con le 2 subspecie D. maculata subsp. fuchsii e D. maculata subsp. saccifera.

Barbone adriatico (Himantoglossum adriaticum)

Descrizione: pianta alta 20-50 cm. Foglie 3-5 ovato ellittiche, abbraccianti il fusto, le superiori di dimensioni via via ridotte. Fiori bianchi, bianco giallastri, eretti.

Fioritura: metà aprile-metà luglio.

Habitat: boschi di latifoglie.

Distribuzione: Euri-Mediterranea, presente in tutta Italia. In Abruzzo: diffusa da 0 a 1700 m circa. Nel vastese: presente in poche località. Questa bellissima specie è stata finora rinvenuta a Torrebruna, Schiavi d’Abruzzo e a Guilmi.

Manina rosea, Orchidea delle zanzare (Gymnadenia conopsea)

Descrizione: pianta alta 25-70 cm. Foglie lineari – lanceolate. Infiorescenza allungata, multiflora. Brattee subeguali all’ovario. Fiori uniformemente rosei più o meno chiari; sepali laterali patenti, quello mediano connivente con i petali; sperone filiforme rivolto verso il basso, nettamente più lungo dell’ovario.

Fioritura: giugno-luglio

Habitat: praterie montane, radure, acquitrini.

Distribuzione: eurasiatica temperata, nota per le Alpi e rilievi prealpini, Appennino settentrionale, centrale, Campania e Basilicata. In Abruzzo: diffusa da 700 a 2000 m circa. Nel vastese: non molto comune. Presente tra Castiglione M.M., Schiavi d’Abruzzo e Fraine.

Fior di legna (Limodorum abortivum)

Descrizione: pianta alta 20-80 cm. Fusto verde-violaceo, afillo, con brattee guainanti.

Fiori: grandi violetti. Raramente completamente aperti.

Fioritura: aprile-maggio.

Habitat: macchie, radure, boschi radi.

Distribuzione: Euri-Mediterranea, presente in tutta Italia. In Abruzzo: diffusa da 200 a 1500 m circa. Nel vastese: localmente comune. E’ presente a Castelguidone, tra San Giovanni Lipioni e Celenza sul Trigno, Tufillo e altre località.

Nido d’uccello (Neottia nidus-avis)

Descrizione: pianta parassita alta 15 -40 cm, bruno giallastra con foglie ridotte a brattee guainanti.

Fiori: giallo bruni con sepali e petali conniventi.

Fioritura: metà maggio-agosto.

Habitat: boschi, generalmente nelle faggete.

Distribuzione: Eurasiatica, presente in tutta Italia. In Abruzzo: comune da 600 a 1800 m circa. Nel vastese: piuttosto comune nelle aree boschive più ombrose (Torrebruna, Castiglione M. M.).

Vesparia (Ophrys apifera)

Descrizione: pianta alta 15-50 cm. Foglie  ovato lanceolate . Fiori con sepali ovato-oblunghi bianchi o talora rosei, con nervatura centrale verde; petali molto piccoli, vellutati, triangolari, verdi o giallastri. Labello trilobo marrone scuro o marrone rossiccio; lobo centrale pubescente, convesso con margini revoluti; alla base del labello c’è il disegno costituito da una macchia rossiccia, glabra, contornata da strie gialle.

Fioritura: maggio-metà giugno.

Habitat: praterie e pascoli.

Distribuzione: Euri-Mediterranea, presente in tutta Italia. In Abruzzo: comune dalla costa  a 1200 m circa. Nel vastese: abbastanza comune nelle stazioni più calde (Tufillo, Lentella, Dogliola, Fresafrandinaria, Celenza sul Trigno, San Giovanni Lipioni).

Ofride di Bertoloni (Ophrys bertolonii)

Descrizione: pianta alta 15-35 cm. Foglie  oblungo- lanceolate, le basali disposte in rosetta .

Fiori con sepali ovato-lanceolati, rosa, talvolta biancastri o porporini, con marcate nervature centrali verdi; petali molto piccoli, vellutati, triangolari, verdi o giallastri. Labello bruno scuro, incavato a sella, con margini revoluti, disegno costituito da una macchia glabra e lucida, bluastra o violacea, posta verso l’apice. Appendice apicale giallo-verdastra, rivolta verso l’alto.

Fioritura: fine aprile maggio-giugno.

Habitat: prati aridi, garighe. Distribuzione: Steno-mediterranea, presente in tutta Italia, tranne la Sardegna. In Abruzzo: è comune da 50  a 1300 m circa. Nel vastese: abbastanza comune nelle stazioni più calde, è presente dalla valle del Trigno sino al Monte Pizzuto di Schiavi d’Abruzzo. A San Giovanni Lipioni, nel 2011, è stato fotografato un rarissimo esemplare albino. Purtoppo il sito nel quale è stato rinvenuto l’esemplare è andato distrutto a seguito della realizzazione di un impianto eolico.

Ofride fior di bombo (Ophrys bombyliflora)

Descrizione: pianta alta 5-20 cm. Foglie  basali disposte a rosetta, larghe e corte . Fiori piccoli, i più piccoli tra le specie abruzzesi del genere Ophrys.

Fioritura: aprile-primi di maggio.

Habitat: prati aridi e garighe.

Distribuzione: Steno-mediterranea, presente nell’Italia centro-meridionale. In Abruzzo: presso Teramo, Punta Penna, presso Vasto, Majella presso Taranta Peligna, e lecceta di Casoli. Nel vastese: molto rara segnalata a Marina di S. Salvo.

Ofride calabrone (Ophrys crabronifera subsp. crabronifera)

Descrizione: pianta alta 20-25 cm. Foglie  oblungo-lanceolate, leggermente acuminate, glaucescenti . Fiori fra i più grandi del genere, sepali rosei, binacastri o raramente verdastri, con nervatura centrale verde.

Fioritura: fine marzo-metà maggio.

Habitat: prati aridi e sassosi, garighe.

Distribuzione: Endemica, presente in Corsica e in Italia lungo le coste tirreniche, nelle Marche e in Abruzzo, dove è nota per la Valle dell’Orta, la Riserva dell’Orfento, le Gole di Popoli. Nel vastese:  molto rara, segnalata lungo la Valle del Trigno tra S.Salvo e Lentella.

Ofride scura, Moscaria (Ophrys fusca subsp. fusca)

Descrizione: pianta alta 10-25 cm. Foglie  basali in rosetta, da ovate a oblungo-lanceolate .

Fiori con sepali verde-giallastri, il mediano ricurvo in avanti, a cappuccio sopra il ginostemio, con margini revoluti.

Fioritura: maggio-metà giugno.

Habitat: pascoli aridi e garighe.

Distribuzione: Steno-mediterranea, presente nell’Italia peninsulare. In Abruzzo: da 100 a 1200 m circa. Nel vastese: poco comune. La specie à presente a Schiavi d’Abruzzo. E’ stata segnalata anche a Celenza sul Trigno (dal dott. Mario Di Nocco) e a Montefalcone nel Sannio (segnalata da Michele Teonesto).

Ofride dei fuchi (Ophrys holosericea)

Descrizione: pianta alta 15-40 cm. Foglie  basali in rosetta, glaucescenti. Fiori con sepali ovato-oblunghi, rosa più o meno intenso biancastri o verdastri.

Fioritura: maggio – metà giugno.

Habitat: prati aridi e radure.

Distribuzione: Euri-mediterranea, presente in tutta l’Italia. In Abruzzo: dalla costa a 1500 m. Nel vastese: localmente comune. Presente soprattutto lungo la Valle del Trigno (Tufillo, Celenza sul Trigno ecc). In Abruzzo sono state segnalate altre subspecie come O. holoserica subsp. elatior, O.holosericas ubsp. parvimaculata e O. holoserica subsp. apulica, quest’ultima, in particolare, potrebbe essere presente anche nel territorio vastese.

Fior di ragno scuro (Ophrys incubacea)

Descrizione: pianta alta 15 – 40 cm. Foglie basali in rosetta, glaucescenti. Infiorescenza pauciflora; brattee più lunghe dell’ovario. Fiori con sepali verdi, talvolta con sfumature bruno-rossastre.

Fioritura: aprile – metà maggio.

Habitat: garighe, macchie, pinete costiere.

Distribuzione: steno-mediterranea, in Italia presente lungo le coste della penisola. In Abruzzo: poco frequente fino a 1000 m circa, principalmente sulla costa e aree collinari limitrofe. Nel vastese: poco comune, presente nella valle del Trigno (Lentella, Fresagrandinaria, Tufillo, Celenza s. T., San Giovanni Lipioni).

Ophrys lutea – Ofride gialla

Descrizione: pianta alta 10-25 cm. Foglie  verde chiaro, ellittiche o ovato-oblunghe. Fiori con sepali verde giallastro, ovati, il mediano curvato sopra il ginostemio; petali più corti dei sepali, gialli o giallo-verdastri, lineari con i bordi ondulati, tronchi all’apice.

Fioritura: metà aprile-inizi di maggio.

Habitat: prati aridi e garighe.

Distribuzione: Steno-mediterranea, presente nell’Italia meridionale, molto rara in quella centrale. In Abruzzo: presso Teramo, nel bosco di Vena Corvo e Majella tra Lama dei Peligni e Palena. Nel vastese: rara, segnalata lungo la Valle del Trigno tra S.Salvo e Lentella. E’ stata individuata anche a Celenza sul Trigno in loc. Licineto e Vallone Vecchio. La specie è presente anche a Montefalcone nel Sannio, su Monte la Rocchetta

Fior di ragno (Ophrys sphegodes)

Descrizione: pianta alta 15-50 cm. Foglie basali in rosetta con apice ottuso e mucronato, le superiori con apice acuto. Infiorescenza rada (3-10 fiori); brattee inferiori più lunghe dell’ovari0. Fiori con sepali verdi, ovato oblungi con apice arrotondato; petali verdi, giallastri, talvolta con sfumature brune; labello bruno, bruno-rossiccio, vellutato, intero, di forma variabile; disegno spesso a forma di H, gibbosità assenti o se presenti mai molto pronunciate, appendice assente o molto piccola.

Fioritura: maggio – giugno

Habitat: prati aridi, garighe e radure.

Distribuzione:  Euri-mediterranea, presente in tutta l’Italia. In Abruzzo: comune da 100 a 1300 m circa. Nel vastese: comune tra Lentella, il fiume Treste e la Valle del Trigno.

Ofride barbata, Ofride maggiore (Ophrys tenthredinifera)

Descrizione: pianta alta 5-20 cm. Foglie  basali disposte a rosetta, larghe e corte . Fiori piccoli, i più piccoli tra le specie abruzzesi del genere Ophrys.

Fioritura: aprile-primi di maggio.

Habitat: prati aridi e garighe.

Distribuzione: Steno-mediterranea, presente nell’Italia centro-meridionale. In Abruzzo: rara. Rinvenuta presso Teramo, Punta Penna, presso Vasto, Majella presso Taranta Peligna e lecceta di Casoli. Nel vastese: molto rara segnalata solo a Punta Penna e presso Vasto. Nel 2015 il Centro Studi Alto Vastese (Michele Teonesto) ha rinvenuto 1 esemplare isolato a Montefalcone nel Sannio (CB).

Ballerina, Ometti (Orchis anthropopora)

Descrizione: pianta alta 15-50 cm. Foglie  basali lanceolate o subspatolate, le superiori più piccole, amplessicauli (abbraccianti il fusto). Fiori con sepali conniventi a forma di casco, verde brunastri, margini solitamente colorati in modo più intenso; labello giallastro, giallo-ocra, talvolta bruno rossiccio ai margini.

Fioritura: Metà aprile – metà giugno.

Habitat: prati aridi e garighe.

Distribuzione: nel vastese poco comune. Rinvenuta lungo il fiume Trigno (Celenza sul Trigno), a Schiavi di Abruzzo. La specie è presente anche a Montefalcone nel Sannio (Monte la Rocchetta).

Orchide italica (Orchis italica)

Descrizione: pianta alta 15-50 cm. Foglie  basali in rosetta, allungate, con bordi ondulati . Fiori con sepali e petali rosa, rosa-violacei, conniventi a formare un casco; labello generalmente roseo, a volte bianco o rosa intenso con macchie porporine.

Fioritura: fine marzo -prima decade di giugno.

Habitat: prati aridi, su suolo calcareo.

Distribuzione: Mediterraneo-atlantica, presente in tutta l’Italia, assente in Friuli e Trentino. In Abruzzo: comune e diffusa dalla bassa collina fino a 1o00 m circa. Nel vastese: comune.

Orchis mascula – Orchidea maschia, Giglio caprino

Descrizione: pianta alta 20-50 cm. Foglie  oblungo-lanceolate, a volte con macchie rosso-brune alla base . Fiori da rosa a rosso-violacei sepali e petali rosa, rosa-violacei.

Fioritura: fine aprile – metà luglio.

Habitat: pascoli, radure, margini di bosco.

Distribuzione:  Euro-caucasica, presente in tutta l’Italia. In Abruzzo: diffusa da 700 a 1800 m circa. Nel vastese: localmente comune.

Orchidea minore, Pan di cuculo, Zonzella (Orchis morio, Anacamptis morio)

Descrizione: pianta alta 10-40 cm. Foglie  da ellittico-lanceolate a lineari lanceolate, le basali in rosetta. Fiori di colore variabile da rosa chiaro a viola scuro, sepali con striature verdi, conniventi.

Fioritura: fine marzo – inizi di giugno.

Habitat: prati aridi, radure.

Distribuzione:  Europeo-caucasica, presente in tutta l’Italia. In Abruzzo: comune e diffusa dalla costa a 1500 m circa. Nel vastese: comune.

Orchide purpurea o maggiore (Orchis purpurea)

Descrizione: pianta alta 30-70 cm. Foglie  lucide grandi, ovali-lanceolate. Fiori con sepali e petali conniventi formanti un casco bruno porporino, con macchie e nervature più scure; labello grande, bianco e roseo, macchiettato da ciuffetti di peli porporini, trilobo, con lobo mediano a sua volta diviso in due lobuli larghi divisi da un dente; sperone lungo meno della metà dell’ovario, curvato verso il basso.

Fioritura: metà aprile – inizi di giugno.

Habitat: incolti, pascoli, margini di bosco, cespuglieti .

Distribuzione:  Eurasiatica, presente in tutta l’Italia centrale e settentrionale, più rara al sud. In Abruzzo:comune, dalla costa a 1300 m circa; è una delle orchidee più frequenti della regione. Nel vastese: locamente molto comune.

Platantera verdastra (Platanthera chloranta)

Descrizione: pianta alta 20-60 cm. Foglie  basali 2, subopposte, oblanceolate-spatolate, le cauline bratteriformi, talvolta è presente una terza fogli più piccola. Fiori bianco-verdastri o bianco giallastri, sepalo mediano più largo e corto dei laterali: petali stretti suberetti, conniventi con il sepalo mediano; labello intero, lineare pendente; pollinii ravvicinati e paralleli; sperone filiforme molto più lungo dell’ovario.

Fioritura: fine maggio – inizi di luglio.

Habitat: margini di boschi, radure.

Distribuzione:  Eurosiberiana, presente in tutta Italia. In Abruzzo: poco frequente, da 600 a 1300 m. Nel vastese: rara, individuata solo nel bosco di Torrebruna.

Elleborine latinaElleborine latina

Elleborina minore

Serapide maggiore (Serapias vomeracea)

Descrizione: pianta alta 20-50 cm. Foglie  lineari-lanceolate, acute, carenate. Fiori con sepali da grigio rosei a violacei, conniventi, formanti un casco acuminato in cui sono nascosti i petali e l’ipochilo, epichilo lungo e stretto, rosso ruggine, peloso al centro e alla base. Infiorescenza allungata, pauciflora (3-10 fiori); brattee più lunghe del fiore, più o meno concolori con i sepali.

Fioritura: fine maggio – primi di giugno.

Habitat: margini di boschi, radure.

Distribuzione:  Euri-mediterranea, presente in tutta Italia. In Abruzzo: poco frequente nel piano collinare. Nel vastese: presente lungo la Valle del Trigno, del Treste e in altre località.

Ophrys exaltataOphrys exaltata

Articolo di: Ivan Serafini

Ricerche a cura del Centro Studi Montagna Vastese