ISCRIZIONI CENTRO STUDI ALTO VASTESE

Categorie

Settembre: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Acero di Lobel, una specie endemica e rara presente nell’Alto Vastese

L’Acero di Lobel è presente in pochissime località abruzzesi, tra cui l’Abetina di Castiglione Messer Marino

L’acero di Lobel (Acer lobelii) è una specie endemica dei rilievi montani dell’Italia centro-meridionale. E’ presente in pochissime località abruzzesi, concentrate soprattutto nella parte sud-orientale della regione. Tra le località più importanti dove è presente la specie si . . . → Prosegui la lettura: Acero di Lobel, una specie endemica e rara presente nell’Alto Vastese

Nel vastese scoperti numerosi esemplari di Galatea italica, una farfalla molto rara

Nel vastese è presente la Galatea italica (Melanargia arge), una farfalla molto rara e localizzata che vive in poche località del Centro-Sud Italia.

Esemplari del raro Lepidottero sono stati individuati dai soci del Centro Studi per la Cultura e l’Ambiente della Montagna Vastese, nel corso delle escursioni svolte nell’entroterra vastese per il censimento delle orchidee . . . → Prosegui la lettura: Nel vastese scoperti numerosi esemplari di Galatea italica, una farfalla molto rara

Aspirina naturale? Dal salice bianco, specie comune in tutta Italia. Utilizzi, curiosità, metodi di raccolta

Come “ricavare” aspirina in modo naturale dal Salice bianco

AMBIENTE & SALUTE. Il Salice bianco (Salix alba) è un albero alto 15-25 metri appartenente alla famiglia delle Salicacee che in Italia comprende 35 specie e numerosi ibridi (S. Pignatti, Flora d’Italia, v. I pag. 89-105).

E’ una specie diffusa in tutta l’Europa centromeridionale, dove . . . → Prosegui la lettura: Aspirina naturale? Dal salice bianco, specie comune in tutta Italia. Utilizzi, curiosità, metodi di raccolta

Il nibbio reale, simbolo del vastese e della Valle del Trigno. Specie a rischio di estinzione senza alcuna tutela

IL NIBBIO REALE, TRA I RAPACI PIU’ BELLI D’EUROPA

In Abruzzo il Nibbio reale è presente esclusivamente in provincia di Chieti, dove raggiunge il limite settentrionale di nidificazione sul fiume Sangro.

In provincia di Chieti si stimano come nidificanti 60-80 coppie.

A dicembre 2011, sono stati censiti 106 esemplari di questa rara specie, . . . → Prosegui la lettura: Il nibbio reale, simbolo del vastese e della Valle del Trigno. Specie a rischio di estinzione senza alcuna tutela

L’antica Histonium covo di pirati frentani. Interessante saggio dell’archeologo Davide Aquilano

Histonium covo di pirati frentani. Saggio dell’archeologo Davide Aquilano

Histonium covo di pirati frentani Segnaliamo l’interessante rivista “Considerazioni di Storia e di Archeologia”, diretta da Gianfranco De Benedittis, che pubblica saggi e articoli di approfondimento scientifico in special modo sull’area frentana e del Sannio.

Particolare interesse suscita il saggio “La Histonium dei Frentani e la . . . → Prosegui la lettura: L’antica Histonium covo di pirati frentani. Interessante saggio dell’archeologo Davide Aquilano

Museo per l’arte e l’archeologia del Vastese di San Buono (Ch)

Il Museo per l’arte e l’ archeologia del Vastese di San Buono, chiuso nel 2012, è stato trasferito presso il Castello di Monteodorisio (CH)

Il Museo per l’arte e l’archeologia del Vastese era ospitato all’interno dell’ex Convento di S. Antonio di San Buono (Chieti), in una splendida cornice verde ai piedi del Monte . . . → Prosegui la lettura: Museo per l’arte e l’archeologia del Vastese di San Buono (Ch)

Il museo archeologico di Palazzo d’Avalos a Vasto (Ch)

Il museo di Palazzo d’Avalos a Vasto è tra i più antichi d’Abruzzo

Il museo archeologico di Vasto, che ha sede nel Palazzo d’Avalos, è uno dei più antichi musei archeologici d’Abruzzo, fondato nel 1849 per iniziativa del Sindaco D. Pietro Muzii.

La struttura del museo:

Sala 1: . . . → Prosegui la lettura: Il museo archeologico di Palazzo d’Avalos a Vasto (Ch)

La chiave di Herentas di Tufillo (CH)

Dedicata ad Herentas, la dea Afrodite per i popoli italici

Nel 1933, su Monte Farano, fu rinvenuta una chiave votiva sulla quale è incisa in lingua osca una dedica ad Herentas (Afrodite): “herettates : sum / agerllud” (sono di Herentas / da Agello).

Il territorio di Tufillo fu . . . → Prosegui la lettura: La chiave di Herentas di Tufillo (CH)